Condizionatori d’aria per automobili

La guida dovrebbe essere il più confortevole possibile. Allo stesso tempo i sedili morbidi e confortevoli risolvono solo una parte del problema. In estate, nel caldo, godere della corsa aiuterà l’aria condizionata dell’automobile.

Condizionatori d'aria per automobili

Questo è l’intero sistema che è responsabile della creazione e successiva manutenzione della macchina della temperatura dell’aria, della sua umidità, della sua purezza e della sua portata. Una invenzione unica consente di creare un angolo fresco all’interno di un veicolo in mezzo a un caldo caldo.

Tuttavia, non tutti gli automobilisti si sono posti come condizionatori d’aria, spaventano da questo passo alcuni miti circa un importante aggregato della macchina moderna.

L’aria condizionata viene caricata quando viene riparata, può essere effettuata da soli.

La manutenzione di questa unità deve essere effettuata indipendentemente dal grado di funzionalità. Questo è chiaramente indicato nel manuale di istruzioni del veicolo nella sezione “Manutenzione”. È possibile riempire il condizionatore d’aria, solo questa procedura è semplice e facile a prima vista. Ci sono molte sfumature qui, quindi, senza rendersi conto delle vere ragioni per il cattivo funzionamento del condizionatore d’aria, è possibile rimanere senza di esso al momento giusto. Per diagnosticare efficacemente il condizionatore d’aria, è necessario utilizzare apparecchiature speciali che determinano la perdita o il malfunzionamento. Se si aggiunge un extra 100 grammi di freon, o viceversa, abbassarlo, ciò comporterà un aumento o una diminuzione della pressione all’interno del condizionatore d’aria. Questo è pieno di perdite di refrigerante e di rottura del compressore.

Non vi è differenza che tipo di freon sia versato.

Quindi non importa dove comprarla e riempirlo. Il costo del freon è molto basso rispetto al costo del rifornimento del condizionatore d’aria. Tuttavia, tale operazione deve essere eseguita su apparecchiature speciali raccomandate dal costruttore di automobili e con l’osservanza delle tecnologie. Un risparmio di un tempo può portare a una costosa riparazione. Ogni automobile ha una targhetta che indica quale tipo di refrigerante è usato. È conforme a questa nomenclatura e è necessario rifornimento del condizionatore d’aria utilizzando il freon specificato. Ma l’importo esatto del refrigerante necessario si può trovare solo in una stazione specializzata con l’aiuto di impianti professionali per il rifornimento del condizionatore d’aria. Questi includono, ad esempio, Breeze 134 Automatica o AC-1500.

Se una parte del condizionatore si rompe, è possibile sostituirla con una, non l’intera unità.

Vale la pena considerare che il condizionatore d’aria è soggetto ad usura, così come ad ogni attrezzatura. In questo caso, infine, inizia a fallire. Ciò avviene con la ripartizione di singole parti, non solo l’intero apparato. Gli esperti dicono che è veramente possibile cambiare una parte fallita nel sistema di condizionamento dell’aria. Ma l’esperienza suggerisce che con uno studio approfondito dell’unità si scopre che in realtà ci sono molti più difetti. La causa principale del fallimento del condizionatore d’aria è la depressurizzazione dell’intero sistema. Ecco perché la diagnosi dei guasti inizia con l’identificazione e l’eliminazione delle perdite nel sistema di condizionamento dell’aria, quindi riparazione o sostituzione di parti specifiche è già in atto. I problemi relativi ai compressori rientrano in due categorie. Questo potrebbe essere un malfunzionamento nell’elettronica o danni meccanici. L’errore più comune è la rottura della frizione a ruota libera sul compressore del dispositivo. Ciò è dovuto al surriscaldamento complessivo del sistema di climatizzazione, dovuto ad un fango intasato e al radiatore di polvere. In generale, tutti i condizionatori hanno i loro punti deboli. Prima di tutto, i condensatori ei tubi vengono fuori dalla coda. Alcuni modelli di automobili peccano installando in fabbrica tubi ad alta pressione di bassa qualità, che spesso si rompono.

Il condizionatore d’aria non è corroso.

In realtà, questo dispositivo funziona in condizioni di cambiamenti stagionali della temperatura. Ecco perché dopo 5-7 anni di lavoro sulla superficie del condensatore ci sono tracce di corrosione.Gli specialisti notano che ci sono stati casi in cui lo spessore del contatto di rame di mezzo centimetro, situato sul sensore ad alta pressione, ha semplicemente decaduto, trasformandosi in polvere. Può ruggire e contattare in aggiunta al ventilatore, la corrosione penetra anche all’interno dell’alloggiamento del motore. Questo processo chimico è anche migliorato da fattori esterni come acqua, metalli e sale, che inevitabilmente cadono sul condensatore. La corrosione non sarà necessariamente visibile a occhio nudo. Una parte marcata dall’esterno può sembrare abbastanza buona. Ma se si pulisce il condizionatore d’aria con un pennello in luoghi diversi, la ruggine apparirà all’esterno. Vale la pena ricordare che la corrosione può diventare un nemico pericoloso per gli elettricisti di tali dispositivi. Ecco perché dopo 5-7 anni di utilizzo nell’auto, gli esperti raccomandano di cambiare completamente il condensatore.

L’uso del condizionatore d’aria porta ad un notevole aumento del consumo di carburante.

Un compressore ad aria condizionata funzionale impone un carico aggiuntivo sul motore. Questo dispositivo richiede 4-5 cv dalla potenza totale. Quindi, usando un condizionatore d’aria aumenta il consumo di carburante con una media del 10-15%. Tuttavia, vale la pena ricordare che in tal caso è talvolta possibile parlare anche di risparmiare benzina. Ad esempio, nel caldo della guida su una strada ad alta velocità, le finestre completamente aperte portano ad un aumento del consumo di carburante fino al 20%. Ma se chiudi le finestre e accende l’aria condizionata in cabina, il consumo aumenterà di solo il 10%. Così, l’economia della benzina è raggiunta a causa del funzionamento del dispositivo climatico.

Condizionatori d'aria per automobili

Il controllo del condensatore è solo un trucco inventato presso le stazioni di servizio.

Infatti, il condensatore (noto come radiatore del condizionatore d’aria) è la parte più vulnerabile del condizionatore d’aria. È qui che porzioni enormi di acqua e polvere passano. In estate, in giù e in inverno, sporco blocca lo spazio tra il condensatore e il radiatore di raffreddamento. A causa di ciò, la pressione nel sistema di condizionamento d’aria inizia ad aumentare, aumenta il carico sul compressore dell’aria condizionata. A causa di questo, tutto il sistema comincia a funzionare peggio. Quindi non è una coincidenza che tutti i proprietari di automobili con aria condizionata siano consigliate di impedire il sistema ogni sei mesi. Gli esperti dicono che è necessario lavare il sistema di climatizzazione dopo aver raggiunto 100 mila chilometri. È inoltre possibile eseguire questa procedura se non si esegue una successiva sostituzione di un gruppo di condizionatori, ad esempio un compressore. L’intero processo è abbastanza complicato, comporta un completo smontaggio del sistema, la sostituzione del compressore, la valvola TRV e il filtro dell’essiccante. È importante sapere che è necessario lavare il sistema con liquidi speciali, solventi. Questo è importante perché molti produttori di condizionatori automatici rifiutano il servizio di garanzia, se prima dell’installazione il sistema è stato lavato con disfunzioni tecnologiche. Anche alla questione della prevenzione dell’aria condizionata dovrebbero essere avvicinati con cautela – dobbiamo scegliere i servizi che si specializzano specificamente per la manutenzione di tali apparecchiature, e non solo per lo spostamento stagionale.

L’aria condizionata non è influenzata dai filtri aria del vano passeggero.

A volte succede che il condizionatore sembra funzionare correttamente, ma l’interno non si sente freddo. Di solito questo è anche indicato dal fatto che il filtro per la depurazione dell’aria fine all’interno della cabina si è rivelato intasato. Gli ingegneri del servizio dicono che è meglio cambiare il filtro prima dell’inizio della stagione estiva. Fai meglio anche dopo ogni segmento del chilometraggio di 15 mila chilometri o solo una volta all’anno. E ‘ottimale se una tale sostituzione sarà effettuata un paio di volte l’anno. Purtroppo, molti iniziano a pensare alla necessità di sostituire il filtro solo quando un odore sgradevole compare nell’abitacolo. La causa di questo stench è la sporcizia che si accumula sul filtro e nell’evaporatore. Il fatto che il filtro della cabina è l’unica barriera che salva i polmoni della gente nella cabina dai prodotti di combustione di combustibile, sporcizia, fuliggine e bruciature.Grazie a questo, all’interno non penetra la polvere usuale dai freni della macchina, così come i reagenti secchi, così tanti nell’aria delle grandi città. Poiché l’evaporatore ha un ambiente umido e caldo, i batteri patogeni cominciano rapidamente a svilupparsi. Se un tale filtro è altamente contaminato o assente, le persone cominceranno ad inalare l’aria, satura di microrganismi e spore di funghi e muffe. Anche se alcuni di essi si stabiliscono sul cruscotto, la massa continua ad arrivare dall’aria ai polmoni delle persone. Gli esperti raccomandano di cambiare regolarmente i filtri nella cabina e di eseguire questa procedura importante in speciali centri di assistenza auto. Il fatto è che una tale procedura richiederà determinate conoscenze e competenze. Dopo tutto, in alcune macchine è necessario smontare il pedale del freno, in altri – le lame del tergicristallo. Da qualche parte è necessario un intervento speciale in modo da non danneggiare la guarnizione.

La disinfezione del condizionatore d’aria è assolutamente inutile. Fall Quando la temperatura dell’evaporatore scende, ciò porta alla condensa dell’umidità. Attrae a se stesso tutti i tipi di contaminanti – è polline, foglie, polvere e persino piccoli insetti. L’esistenza di un tale microclima è una condizione ideale per la riproduzione di microrganismi. Pertanto, si consiglia di lavare l’evaporatore almeno una volta al mese durante l’uso più attivo del condizionatore d’aria. Ci sono tre modi principali per disinfettare l’evaporatore. Innanzitutto vale la pena menzionare la bomba. Aiuterà a distruggere tutti gli stampi e batteri, e anche per rimuovere corpi estranei. Con l’aiuto di un tale strumento, è possibile rimuovere tutti gli odori dall’interno dell’auto. Un altro metodo di disinfezione è l’uso di un contenitore aerosolico con antisettico. All’interno è una composizione altamente concentrata con sostanze biologicamente attive. Questo aerosol consente di pulire il condizionatore di grassi e di altri contaminanti, ripristina la capacità di raffreddamento del condizionatore d’aria, disinfetta il sistema di circolazione dell’aria e rimuove l’odore morbido. Da segnalare anche la pulizia meccanica del condizionatore d’aria. Si raccomanda di essere utilizzato nei casi più trascurati. Poi il sistema di condizionamento dell’aria viene smontato e poi ogni parte viene pulita a mano. Questo tipo di disinfezione del dispositivo è il più costoso. Per pulire il condizionatore d’aria è meglio in un laboratorio di auto, i professionisti lo faranno più veloci e meglio.

Il condizionatore d’aria è necessario per l’uso solo in estate, durante il resto dell’anno non è semplicemente necessario.

Il condizionatore d’aria non ha solo una funzione di raffreddamento a caldo. Ad esempio, durante una pioggia questo dispositivo sarà utile come un deumidificatore per le automobili smorzate. E in altri periodi dell’anno il condizionatore d’aria dovrebbe essere acceso almeno una volta al mese. La prevenzione dell’intero sistema è necessaria anche in inverno. Dopo tutto, l’unità, insieme a Freon circola e l’olio, non permette che le guarnizioni di olio si asciugano. In questa situazione, è opportuno confrontarsi con un pallone, in pochi giorni comincerà ad essere soffiato, poiché l’aria comincerà impercettibilmente a lasciare i microcracki nella gomma. Una inattività prolungata del condizionatore d’aria provoca l’evaporazione dell’olio dall’imbottitura del grafite, che porterà ad una perdita in questo luogo. Ecco perché in inverno, guidando l’auto al lavandino, è meglio accendere il condizionatore d’aria per un po ‘. Questo disperderà il refrigerante e l’olio in tutto il sistema di condizionamento, prolungando la durata dell’unità.

Condizionatori d'aria per automobili

La manutenzione del condizionatore d’aria è costosa e divertente, inutile nella sua essenza.

Ogni proprietario dell’auto sa che il radiatore deve essere periodicamente pulito. Ma alcuni cercano di semplificare questa procedura inviando semplicemente un forte flusso di acqua. Di conseguenza, questo approccio può essere deplorevole. L’acqua può piegare il radiatore a nido d’ape, il fango all’interno dei resti. Nel tempo, si scopre che non resta altro da fare per sostituire completamente il radiatore. La corretta pulizia di questo luogo implica un’analisi preliminare della parte anteriore della macchina. L’evaporatore ha una storia simile. La conoscenza della tecnologia di pulizia e smontaggio è disponibile solo da uno specialista esperto.In generale, la manutenzione del condizionatore d’aria nel servizio di auto include diversi tipi di lavoro. Questa è la diagnosi del funzionamento del condensatore con l’evaporatore, controllando la pulizia del vano passeggero e l’integrità dei connettori elettrici. Gli specialisti di servizi verificano la presenza di rumori e odori estranei quando il condizionatore funziona e valuta anche l’integrità dell’intero sistema. Inutile dire che un tale complesso di opere dovrebbe essere fatto in un centro di assistenza autorizzato e collaudato dotato delle migliori attrezzature. La fornitura di aria condizionata per gli specialisti del servizio garantisce il suo ulteriore lavoro di alta qualità. Ricordando che un misero paga due volte, è meglio non cercare di risparmiare su una componente così importante di una corsa confortevole.

Add a Comment